no.au

Home » De gustibus » SI FA PRESTO A DIRE “FORMAGGI”…

SI FA PRESTO A DIRE “FORMAGGI”…

Intensi e delicati, i formaggi che abbiamo selezionato per voi non potranno lasciarvi indifferenti. E non vi accontenterete di dire: “ho mangiato dei formaggi”. Vorrete chiamarli per nome.

Eccone alcuni:

  • CAPPELLO DEL MAGO.

Formaggio a latte caprino crudo intero proveniente dai pascoli della Valsesia. Di pasta bianca compatta, ha un gusto morbido, equilibrato con sensazioni acidule di yogurt che, nel prodotto più stagionato, assume sapori di frutta matura.

foto-cappello-del-mago-formaggi-noau 

  • BEOLA.

Ricorda, per la forma, la caratteristica pietra dei tetti valsesiani. Prima tra le varianti della toma valsesia, assume un gusto più intenso, pur rimanendo nelle gradazioni del dolce.

Beola. Ricorda, per la forma, la caratteristica pietra dei tetti valsesiani. Prima tra le varianti della toma valsesia, assume un gusto più intenso, pur rimanendo nelle gradazioni del dolce.

  • BLU DI ROJ.

Si tratta di un formaggio erborinato di latte vaccino lavorato a crudo. Nella seconda stagionatura, dopo la foratura, affiancando alle forme dei pani di segale, si formano delle spore attirate naturalmente dall’asciugatura della pasta. Tali spore permettono la formazione della caratteristiche striature bluastre. A pasta compatta e dal gusto inconfondibile, è ideale per abbinamenti a contrasto.

foto-blu-di-roj-formaggi-noau

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: